CIBOGermaniaVIAGGI

COSA MANGIARE A NORIMBERGA

Cosa ho mangiato a Norimberga? Cosa vi consiglio e cosa no? Ma soprattutto, si mangia bene?

(spoiler: si)

norimberga

Ah Norimberga!

Pittoresca città dal cuore medievale, con suoi magnifici prodotti da forno, salsicce, e dolci speziati.

Ma andiamo con ordine, dovete sapere che proprio sotto il nostro hotel, manco a farlo apposta, c’era una negozio di prodotti da forno, con esposto in vetrina ogni ben di dio.

 

 

Non abbiamo svuotato il negozio, ma qualcosina per colazione o da portare in giro, ce la siamo presa..

E quindi voglio iniziare con l’onnipresente prodotto da forno tedesco:

IL BREZEL 

In Italia li conosciamo in versione salatini per le feste, quelli con attaccati grossi pezzi di sale per intenderci.

In Germania invece sono veri e propri pani.

Sono preparati con farina di grano tenero, malto, lievito di birra, acqua e bicarbonato di sodio che gli conferisce il particolare aspetto lucido.

Di brezel ce ne sono di vari tipi, io ho preso, oltre al classico, quello ai semi di zucca e quello al formaggio.

Costano pochissimo e sono ottimi anche mangiai da soli.

Li si trova ovunque e sono un elemento imprescindibile della gastronomia tedesca, o almeno bavarese.

Tra i tanti tipi di brezel, oltre quelli sopra citati, ci sono quelli di taglia extra large, come quello che ho mangiato all’ Hofbräuhaus, più grande della mia testa.

Stando sempre in giro e non avendo sempre il tempo di sederci a mangiare nei ristoranti, la nostra fonte di sussistenza primaria erano i panini.

E in un paese dove vendono prodotti da forno ogni due passi, procurarseli non era certo un problema.

In questo viaggio ho mangiato così tanti carboidrati che tornata in Italia ho dovuto disintossicarmi, ma ne è valsa la pena credetemi.

Di tutti i panini mangiati ho scattato solo qualche foto tra qui questi due.

Dentro al secondo c’è l’obatza, un formaggio spalmabile tipico bavarese di cui parlerò nel prossimo post dedicato.

Tra gli innumerevoli prodotti da forno dolci, ho fotografato questi due.

Il primo è un dolce con sopra della crema di noci, ed il secondo dovrebbe essere un Schneckennudeln, un particolare tipo di cinnamon rolls, i deliziosi dolci di cannella.

GLI ELISENLEBKUCHEN DI NORIMBERGA

Parlando di dolci a Norimberga è d’obbligo gustare gli Elisenlebkuchen di Norimberga, ovvero dei biscotti di pan di zenzero, di antiche origini medievali, che godono del marchio I.G.P.

Sono preparati con molti ingredienti tra cui nocciole, noci o mandorle, agrumi canditi, uova, miele, farina, zucchero, marzapane e varie spezie come cannella, anice, zenzero, pimento, chiodi di garofano e noce moscata.

Insomma un tripudio di spezie.

Inutile dire che sono deliziosi.

Ci sono moltissimi altri tipi di pan di zenzero (Lebkuchen) sparsi in tutte le zone di influenza tedesca, ma i lebkuchen per antonomasia sono quelli di Norimberga.

I più popolari, oltre che più turistici, sono quelli a forma di cuore spesso ricoperti di cioccolata o di glassa, da regalare nelle varie occasioni.

Generalmente i lebkuchen sono dei biscotti tipici natalizi, ma ormai si vendono tutto l’anno.

 

LA SALSICCIA DI NORIMBERGA

Ma veniamo ai prodotti salati, si sa che la Germania è il paese delle salsicce, praticamente ogni città tedesca ha la sua salsiccia locale.

Ma a Norimberga se si parla di salsiccia si parla delle Nürnberger Rostbratwurst.

E anch’esse godono del marchio di Indicazione Geografica Protetta.

La ricetta di questa particolare salsiccia risale probabilmente al Medioevo, hanno forma più sottile delle altre e sono preparate con carne di maiale e aromatizzate con maggiorana, pepe, cerfoglio, cardamomo, zenzero e limone e sale.

Le miscele variano a seconda del produttore.
Sono molto saporite e speziate, con una punta di acidulo.

Non sono le mie preferite, ma si fanno valere, provare per credere.

Il modo migliore per gustarle è arrostirle sulla griglia in compagnia di crauti e senape dentro un bel panino.

Termino questo post, altrimenti si fa troppo lungo, con due robette prese al supermercato: una specie di tortino al formaggio e due prodotti della Kinder non presenti in Italia, nello specifico dei cioccolatini, manco tanto buoni e un duplo diverso da quello a cui siamo abituati. Molto meglio i nostri a mio parere.

Bene bene il post è terminato, ma tornerò presto con il seguito: mangiare a Monaco di Baviera!

Baci dalla vostra Izumi

 

Seguimi anche su Instagram,  Facebook  e Pinterest 🍓

Domina Historia

Storia, Cultura e Biografie con un tocco NERD!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!