ricicloTUTORIAL

COME FARE UN SOTTOBICCHIERE

Oggi voglio mostrarvi come ho realizzato un sottobicchiere riciclando un vecchio cd e dei rimasugli di stoffa avanzati da precedenti creazioni!

sottobicchiere

Era da tempo che avevo in mente di creare una specie di collage con dei pezzi di stoffa, inoltre volevo vedere come si comportava la colla vinilica se applicata in grande quantità sulla stoffa.

Anche in quel caso si forma una pellicola trasparente e lucida?

Be grazie a questa creazione ho scoperto di si!

Infatti fare un sottobicchiere con la stoffa avendo come base un cd non basta, perchè se poi si sporca non si può lavare.

Invece se lo si cosparge di colla vinilica e lo si fa asciugare si crea uno strato lucido, lavabile semplicemente con un panno!

Insomma è stato un esperimento riuscito che voglio condividere con voi!

Io ho voluto sfruttare la forma cerchio del cd per creare un occhio con l’iride arcobaleno.

L’iride sarà formata da i rimasugli di stoffa delle mie passate creazioni!

Ma vediamo come l’ho realizzato!

COME FARE UN POGGIA TAZZE CON UN CD E AVANZI DI STOFFE

Occorrenti:

Vecchio cd

Ritagli di stoffa avanzata da precedenti lavori

Stoffa azzurra di dimensioni più grandi del cd

Stoffa nera azzurra più grande del cd

Acrilico bianco

Ago e filo

Pennarello nero indelebile

Una tovaglia di plastica come superficie dove creare la nostra creazione

Il disegno a sinistra era la prima bozza, poi ho deciso di creare semplicemente un occhio.
I miei rimasugli di stoffa

Procedimento:

Sulla stoffa azzurra che sarà la base della composizione ho ricalcato i contorni del cd e realizzato la bozza dell’occhio.

 

Poi con pazienza ho ritagliato piccole strisce di stoffe di vari colori e sistemate sull’iride per farmi un idea del risultato finale.

Tutte insieme formeranno l’iride arcobaleno del mio occhio.


In un bicchiere o contenitore ho miscelato la colla vinilica con poca acqua,  ho impregnato un pezzo di stoffa alla volta aiutandomi con un pennello e l’ ho applicato sulla stoffa azzurra.

Ho fatto così con tutti i pezzi di stoffa.

 

Dopo aver attaccato tutti pezzi di stoffa ho ulteriormente impregnato la creazione di colla vinilica ed acqua e lasciato asciugare.

A metà asciugatura ho alzato la creazione per non farla attaccare alla tovaglia di plastica.

Una volta asciutta bene ho dipinto con l’acrilico bianco l’esterno dell’occhio.

Una volta asciugato l’acrilico bianco ho ritagliato un cerchio di stoffa nera per fare la pupilla, dato che la stoffa tendeva a sfilacciarsi ai bordi li ho rifiniti con la macchina da cucire.

E sempre con la miscela di colla vinilica e acqua ho attacca to la pupilla.

Con altri pezzetti di stoffa bianca ho creato i riflessi dell’occhio.

Poi con la macchina da cucire ho cucito con il filo nero attorno all’iride per definirla meglio.

Infine con un pennarello nero indelebile ho contornato l’occhio intero.

Terminata la composizione dell’occhio non resta che realizzare il sottobicchiere  vero e proprio.

Ho rigirato la stoffa azzurra dove ho creato la composizione e messo il cd in corrispondenza dell’occhio.

Con ago e filo ho cucito attorno al cd e tirato in modo da avvolgere il cd.

Ho eliminato l’eccesso con la forbice.

Poi ho ritagliato un cerchio di stoffa sempre della grandezza del cd.

E l’ho unito all’altra parte del cd, cucendoli assieme.

 

Infine ho dato un’ultima passata di colla vinilica pura, per creare una pellicola trasparente, che mi renderà molto più semplice pulire il mio poggia tazze, in caso si sporchi con le bevande.

Ed ecco il mio poggia tazze finito!

Prima dell’ultimo strato di colla vinilca

 

Con la colla vinilica

Ed eccolo “in funzione”.

tazze

Sono veramente soddisfatta di questo esperimento!

Spero di avervi ispirato a creare nuove creazioni con questa tecnica!

Baci da Izumi

Se vi va potete seguirmi anche su Instagram, Facebook  e Pinterest 🍓

Domina Historia

Storia, Cultura e Biografie con un tocco NERD!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!